Francesco: guardiamo ogni dolore nella prospettiva della Croce

2017-09-13 Radio Vaticana

All’udienza generale, durante i saluti ai fedeli dei vari gruppi linguistici, il Papa ha ricordato che domani la Chiesa celebra la Festa dell’Esaltazione della Santa Croce: “Ricordatevi sempre - ha detto - che per mezzo della Croce di Cristo è vinto il maligno, è sconfitta la morte, ci è donata la vita e restituita la speranza. Sappiate sempre scoprire ed accogliere questo messaggio di amore e di salvezza della Croce di Gesù”.

Questa festa – ha sottolineato – “ci ricorda che la via alla santità passa per la Croce. In questa prospettiva bisogna guardare ogni sofferenza: la malattia, le ingiustizie, la povertà e gli insuccessi. La Croce - è stata la sua preghiera - sia per noi fonte di purificazione, di vita e di forza nello spirito. Portando con Cristo le nostre croci quotidiani e le difficoltà, impariamo da Lui la capacità di comprendere ed accettare la volontà di Dio”.

Infine si è rivolto ai giovani, ai malati e agli sposi novelli: “Cari giovani, rafforzate il vostro dialogo con Dio, diffondendo la sua luce e la sua pace; cari ammalati, trovate conforto nella croce del Signore Gesù, che continua la sua opera di redenzione nella vita di ogni uomo; e voi, cari sposi novelli, sforzatevi di mantenere un costante rapporto con Cristo Crocifisso, affinché il vostro amore sia sempre più vero, fecondo e duraturo”.

(Da Radio Vaticana)